sreening varicocele

PREVENIAMO IL FUTURO

AL VIA LA CAMPAGNA DI PREVENZIONE DEDICATA ALLA FERTILITA’ MASCHILE  E ALLE PATOLOGIE TESTICOLARI

Il 14 e 26 aprile 2017 si terrà la campagna dedicata alla prevenzione della fertilità maschile
e delle patologie testicolari promossa dal Sani Medical Center attraverso uno screening ecografico dedicato.

Un’indagine composta da ECOGRAFIA TESTICOLARE e ECOCOLORDOPPLER SCROTALE al solo prezzo ticket di € 46.

Un’occasione importante rivolta a tutti i giovani di età̀ compresa tra i 10 e i 20 anni per prevenire l’infertilità e a tutti gli adulti come atto di prevenzione per le più comuni patologie testicolari.

PER GLI ADERENTI ALL’INIZIATIVA SARA’ POSSIBILE AGGIUNGERE L’ECOGRAFIA RENALE AD UN PREZZO RISERVATO DI SOLI 24 €.

PRENOTA IL TUO SCRENING CHIAMANDO IL NUMERO 0861 230045 OPPURE SCRIVENDO A info@sanimedicalcenter.it

POSTI E DISPONIBILITA’ LIMITATE

IN COSA CONSISTE LO SCREENING ECOGRAFICO TESTICOLARE

  1. Ecografia testicolare (scrotale): esame diagnostico non invasivo che utilizza gli ultrasuoni – onde sonore ad alta frequenza innocue per il corpo umano e i suoi tessuti – per “vedere” e studiare l’apparato genitale maschile.
  2. L’ecocolordoppler vascolare: metodica diagnostica non invasiva, che permette la visualizzazione ecografica dei principali vasi sanguigni e lo studio del flusso ematico al loro interno.

 

A CHE COSA SERVE

Lo screening serve a individuare patologie legate all’apparato genitale maschile tra cui:

  • il varicocele, dilatazione delle vene testicolari, con conseguente iper afflusso di sangue all’interno dei testicoli;
  • l’orchite, infiammazione acuta di uno o di entrambi i testicoli;
  • l’idrocele, presenza eccessiva di liquido all’interno delle borse scrotali;
  • la torsione del testicolo, che può comportare un’occlusione dei vasi sanguigni che portano sangue al testicolo, con conseguente ischemia di quest’ultimo;
  • lo spermatocele, dilatazione dei tubuli che si trovano negli epididimi (i canali che trasportano gli spermatozoi dal testicolo verso la prostata), che può determinare una riduzione del numero degli spermatozooi.

L’ecografia testicolare (scrotale) permette anche di diagnosticare la presenza di un tumore testicolare.

COME SI SVOLGE

Nel corso dell’ecografia testicolare (scrotale) il paziente viene valutato in diverse posizioni, sdraiato e in piedi. Dopo aver applicato una piccola quantità di gel sulla pelle del paziente delle borse scrotali e delle regioni limitrofe, il medico appoggia e muove, sulla parte anatomica in esame, una sonda collegata all’apparecchiatura ecografica, in grado di produrre sezioni anatomiche fedeli delle strutture esaminate.

L’esame non è invasivo e non comporta rischi per il paziente.

 

DURATA

La durata dell’ecografia testicolare (scrotale) e del doppler scrotale è mediamente di 15/20 minuti.

 

NORME DI PREPARAZIONE

Non è richiesta alcuna preparazione.

 

CONTROINDICAZIONI

Non esistono controindicazioni all’ecografia testicolare (scrotale).

COS’E’ IL VARICOCELE

E’ una delle più frequenti patologie dell’apparato genitale maschile, consiste in un’anomala dilatazione delle vene del testicolo.

Il varicocele è una delle più frequenti patologie dell’apparato genitale dell’uomo, che colpisce circa il 10-20% della popolazione maschile. Consiste in un’anomala dilatazione delle vene del testicolo che, diventando incontinenti, permettono un reflusso patologico di sangue venoso dall’addome al testicolo, con conseguente ristagno di sangue, aumento della temperatura, accumulo di sostanze potenzialmente dannose e scarsa ossigenazione.

E’ una condizione che inizia a manifestarsi più frequentemente tra gli 11 e i 16 anni, nell’epoca cioè dello sviluppo puberale, ragion per cui è importante in questa fascia d’età effettuare un controllo andrologico.

È interessato soprattutto il testicolo sinistro (95%) ed è piuttosto comune negli uomini con problemi di fertilità, dove è presente nel 30- 40% dei casi.